Luoghi da non perdere in Rias altas

Luoghi da non perdere a Rias Altas

Sommario

Rias altas

State pensando di andare nelle Rías Altas e non sapete esattamente quali sono i luoghi più importanti da visitare? Prestate attenzione all’elenco che segue.

Prodotti da viaggio in Galizia

Torre di Ercole (La Coruña)

La Torre di Ercole, a La Coruña, è un luogo ricco di storia. Si tratta del faro funzionante più antico del mondo. Costruita dall’architetto romano Caio Servio Lupo nel I secolo, era originariamente alta 41,5 metri. Oggi, sebbene abbia subito delle modifiche, è ancora attivo ed è visibile all’ingresso del porto di La Coruña.

Betanzos

Se c’è una città con una storia, questa è Betanzos, senza dubbio una delle capitali storiche della Galizia. Non perdetevi il quartiere storico, visitando zone come la Plaza de Irmáns García Naveira, dove spicca la statua di Diana cacciatrice, riproduzione della scultura che si trova al Louvre.

Senza lasciare Betanzos, si trova il cosiddetto Parque del Pasatiempos. Bellissimi giardini con un padiglione neoclassico. Inoltre, come curiosità, sarà possibile vedere anche un pannello su cui sono riportati i diversi orari del
mondo.

San Andrés de Teixido

Pazo de Mariñán

Il Pazo de Mariñán è un sito storico di grande bellezza, un luogo storico che fa parte dell’Itinerario delle Camelie. Il sito fu costruito nel XV secolo e fu originariamente concepito come torre fortificata, ma con il passare del tempo divenne un pazo residenziale con un ampio giardino.

Oggi è di proprietà dell’amministrazione pubblica ed è un punto di riferimento nella zona. In questa splendida location potrete ammirare i suoi cespugli di rose, l’edera, le aucubas e molto altro ancora.

Spiaggia di Doñinos

Dall’altro lato, troviamo la cosiddetta Plaza de Doñinos. In particolare, si trova tra la foce dell’estuario di Ferrol e la punta Lavandeira ed è considerata una delle spiagge più selvagge della Galizia e della Spagna.

L’area di Doniños è lunga ben due chilometri ed è un punto in cui si sviluppano zone umide, oltre a una laguna che si distingue per il suo alto valore ecologico come area di passaggio per gli uccelli migratori e luogo di residenza per diverse specie acquatiche.

San Andrés de Teixido

San Andrés de Teixido è un punto di ben 12 chilometri nella catena montuosa di A Capelada, che serve a separare Cedeira da questo santuario. Si tratta del secondo luogo di pellegrinaggio più famoso dopo Santiago de Compostela. Un’occasione unica per visitare la sua chiesa del 1758 e il suo villaggio.

Capo Ortegal

Capo Ortegal è il secondo punto più a nord della penisola iberica, superato solo da Estaca de Bares. Presenta imponenti rocce di granito nero e tre pinnacoli. Secondo recenti studi, le rocce che compongono questo promontorio hanno ben 1,16 miliardi di anni. Senza dubbio, un sito da vedere.

Rí­a de Ortigueira

Infine, l’estuario dell’Ortigueira si trova nella parte settentrionale della penisola iberica ed è delimitato da Capo Ortegal e Capo Estaca de Bares. È un estuario con grandi spiagge sabbiose, scogliere e spiagge selvagge e incontaminate. Senza dubbio, un luogo unico per godere della natura in tutto il suo splendore.