Ponte Maceira: una città magica sul Cammino verso Finisterre

Pontemaceira: un paese magico sul Cammino a Finisterre

Table of Contents

Esplorando il fascino di Pontemaceira sul Camino verso Finisterre

La Galizia, regione nel nord-ovest della Spagna, è nota soprattutto per i suoi paesaggi impressionanti, la sua ricca cultura e il suo legame storico con le vie di pellegrinaggio che convergono a Santiago de Compostela, la mecca dove si trova la tomba di uno dei discepoli di Cristo, Giacomo il grande

Nelmezzo di questo scenario pittoresco, Pontemaceira emerge come un tesoro storico sulle rive del fiume Tambre, il fiume principale della zona di Santiago, e funge da memorabile punto d’incontro sul cammino a Finisterre, il prolungamento naturale della strada dalla città di Compostela alla costa.

Galicia travel products

Il Ponte che collega le epoche

Nel cuore di Pontemaceira c’è un ponte medievale che ha resistito alle ingiurie del tempo. Costruito nel XII secolo, questo ponte in pietra fungeva da collegamento cruciale tra Santiago de Compostela e Finisterre, parte dell’antico Camino Real fino alla costa, due importanti destinazioni del pellegrinaggio giacobino. La sua architettura romanica con tocchi gotici cattura l’immaginazione di coloro che la attraversano, trasportandoli in un’epoca in cui i pellegrini percorrevano questi sentieri alla ricerca di un significato spirituale. ​

Il Camino a Finisterre

Il Cammino aFinisterre, conosciuto anche come “Camino de Fisterra” è un prolungamento naturale del Camino de Santiago. ​ Attraversando paesaggi verdi e montagne boscose, questa strada conduce alla costa atlantica e al Capo Finisterre,un luogo dove molti credevano che la terra raggiungesse la fine del mondo.

Per secoli, i pellegrini hanno continuato il loro viaggio dopo essere arrivati a Santiago de Compostela, cercando l’esperienza aggiuntiva di contemplare l’orizzonte infinito di Capo Finisterre che per molti secoli prima del cristianesimo fu luogo di pellegrinaggio delle popolazioni celtiche della Hispania nordoccidentale.

La serenità di Pontemaceira sul Camino

Mentre i pellegrini avanzano verso Finisterre, Pontemaceira si presenta come la prima tappa tra Santiago e Negreira, una vera oasi di pace in una zona rurale molto vicina alla città dell’Apostolo. ​

I sentieri acciottolati e le tradizionali case galiziane allineate sulle rive del fiume Tambre creano un ambiente che invita alla riflessione e alla contemplazione. ​ Il rumore dell’acqua che scorre sotto il ponte vecchio apre ai pellegrini un complesso monumentale di incredibile bellezza.

Il ponte vecchio di Pontemaceira

Architettura e patrimonio

Esplorare Pontemaceira è immergersi in un paesaggio architettonico che si è evoluto nel corso dei secoli. Si tratta infatti di una commistione di vari edifici, primo fra tutti spicca il ponte medievale con un precedente passato romano, che costituisce la principale attrazione visiva del complesso. Successivamente, dall’altra parte del fiume, troviamo un maniero moderno, il maniero Baladrón, costruito tra il 1945 e il 1955, e la cappella di San Blas, del XVIII secolo, che accoglie i pellegrini proprio di fronte alla deviazione che porta a Negreira la fine di questa prima tappa di 25 chilometri.

Nellaparte inferiore della fattoria che circonda il maniero e proprio al confine del Tambre, il viaggiatore può vedere anche alcuni magnifici mulini ad acqua tradizionali che venivano generalmente utilizzati dalle famiglie locali per macinare il grano dai campi che circondano l’intero villaggio. Senza dubbio, il complesso di Pontemaceira è unico, motivo per cui è stato scelto nella lista dei borghi più belli della Spagna oltre ad essere dichiarato BIC (Bene di Interesse Culturale). ​ Durante l’estate è comune trovare tra gli abitanti del villaggio il famoso attore americano John Malkovich che è solito soggiornare in visita al maniero in quanto amico dei proprietari. ​

Esperienze gastronomiche sul Cammino

Il viaggio verso Finisterre passando per questo villaggio di Ames e Negreira Non offre solo scoperte storiche, ma anche un’occasione per deliziare il palato. Pontemaceira dispone di un magnifico ristorante che serve piatti tipici galiziani, dall’empanada ad altri tipi di piatti tradizionali come il polipo alla galiziana.

Sedersi a tavola mentre si gusta un buon pasto in una di queste strutture locali offre ai pellegrini un’opportunità unica per ricaricare le batterie e godere dell’ospitalità galiziana.

Il fascino di Finisterre, l'antica fine del mondo

Ricordiamo che Negreira è sulla strada per Fisterra.(nome in lingua galiziana) Considerata dai romani la fine della terra mentre i pellegrini si avvicinano alla loro destinazione finale, Finisterre li accoglie con le sue spiagge dorate e la maestosità dell’Oceano Atlantico. ​ Molti scelgono di proseguire questo cammino che parte dalla Cattedrale di Santiago fino alla costa occidentale della Galizia.

Il faro di Finisterre, con la sua luce scintillante, offre una vista mozzafiato sull’orizzonte infinito, completando il viaggio con un’esperienza visiva che rimane impressa nella memoria. ​ Finisterre ha molte tradizioni giacobine, come quella dei pellegrini che bruciano i loro vestiti come simbolo di rinascita e purificazione. Dopo la stessa Cattedrale di Compostela, questo promontorio è il secondo luogo più visitato della Galizia. ​

Infatti, arrivarci è molto agevole anche per chi, per mancanza di tempo, non può effettuare il tragitto a piedi. Ad esempio, con agenzie come Galicia Travels è possibile visitare sia Capo Finisterre che Pontemaceira, tra le altre fermate, in modo semplice e tutto nello stesso giorno. Senza dubbio un’occasione che vale la pena non perdere.